HAI SELEZIONATO:

CATEGORIE

Carrello
Nessun articolo nel Carrello

Hai 0 articoli

Totale: € 0,00

Vai al Carrello

RICERCA ARTICOLI

Tecnologia ed esperienza riunite in un telaio per pattini a rotelle

 
 
Quando si parla di Pattinaggio Artistico a rotelle, ci si ritrova a dover parlare non solo degli atleti di punta della Nazionale o delle Società che hanno reso questo Sport una delle stelle del firmamento internazionale, ma anche di tutte quelle aziende che, nel corso degli anni e dopo aver speso tempo e denaro, attraverso i sacrifici e le nottate intere trascorse in laboratorio e in produzione per cercare di migliorarsi con costanza, sono riuscite a creare dei prodotti di alto livello in grado di sostenere gli sforzi dei campioni e di aumentarne a dismisura le prestazioni. Il telaio pattini a rotelle di Roll Line ne è un esempio perfetto.
 
 
Conosciamo tutti l’azienda Roll Line e sappiamo che dei loro prodotti ci si può fidare, ma avete mai provato ad analizzare bene, in maniera approfondita una piastra realizzata dalle persone che stanno dietro al brand? Vi siete mai soffermati sui particolari e sulle realizzazioni tecniche applicate a quella che dovrebbe essere una semplice piastra per pattini da inserire sotto la scarpa e “utile solamente per sostenere il peso dell’atleta”? Il discorso è veramente complesso e non si conclude con una frase che ho sentito spesso durante i vari Campionati “servono per attaccarci le ruote”.
 
 
Non sono banali pezzi di contorno, ma vere e proprie opere d’arte realizzate ponendo un peso maggiore nella cura dei particolari e sull’incidenza che i vari angoli di lavorazione possono apportare alle performance del singolo prodotto e, più in generale, alla resa complessiva che devono poter creare abbinate agli altri componenti del pattino da gara; le piastre per pattini tracciano in maniera assoluta, la linea di confine che separa nettamente una prestazione che terminerà con un successo garantito ed una discreta prova che rimarrà impressa nella mente del solo atleta, ricordo di un’esperienza che poteva svolgersi in maniera decisamente migliore.
 
 
Chiaramente, chi inizia adesso o chi è entrato da poco nel mondo del Pattinaggio Artistico, non può capire la differenza tra una piastra Roll Line di alto livello ed un telaio prodotto solamente per ridurre i costi e abbassare la spesa complessiva del materiale obbligatorio da acquistare; le persone (e nello specifico i genitori dei nuovi atleti) al momento dell’acquisto del pattino, solitamente si affidano a persone di fiducia che possono essere rappresentate dagli allenatori o dai rivenditori specializzati come Pattinomania, in grado di poter instradare correttamente nella scelta, grazie ad anni di esperienza pratica sul campo.
 
 
La decisione finale non è mai semplice, si basa su troppi fattori fondamentali ed il minimo errore di valutazione, potrebbe portare ad un acquisto disastroso sia per le tasche di chi compra, sia per le prestazioni in pista dell’atleta che vuole dare sempre il meglio, ma che può essere rallentato o frenato da un telaio pattini non adeguato o perfettamente calibrato sulle proprie caratteristiche fisiche e sulle abilità o capacità tecniche già acquisite in fase di allenamento. L’universo delle piastre è davvero vasto ed ogni modello rappresenta un mondo a sé stante, perfettamente definito dalle proprie caratteristiche peculiari.
 
 

Ad ogni atleta, il telaio pattini a rotelle adeguato e creato su misura

 
 
Un occhio esperto sa distinguere al volo la differenza tra le varie piastre proposte da Pattinomania e dal catalogo Roll Line, ma per tutti quelli che vorrebbero capire meglio cosa acquistare e come poter adattare il telaio pattini a rotelle alle proprie esigenze (e non viceversa, come accade spesso), le categorie di riferimento principali sono:
  • telaio per la specialità Danza, improntato sulla velocità dei movimenti;
  • telaio per la specialità Libero, focalizzato sulle caratteristiche di stabilità e manovrabilità;
  • telaio per la specialità Obbligatori, realizzata per accrescere la sensibilità dei movimenti;
  • telaio per la nuova specialità Roller Derby, caratterizzata da resistenza e ottima risposta nei cambi di direzione.
 
 
Dopo aver preso la decisione principale della propria carriera agonistica/sportiva, la scelta di quale specialità voler affrontare e aver quindi capito quale tipologia specifica di piastre per pattini dover studiare in maniera più approfondita, su cosa si dovrebbe soffermare l’attenzione? In questo caso, si entra nello specifico della struttura di un telaio completo e di tutta la componentistica di base che, differenziandosi da modello a modello, amplificano (o attenuano) le qualità tecniche del pattinatore.
 
 
Un telaio completo si compone di vari particolari tecnologici, tutti fondamentali e sviluppati dopo attente ricerche e prove in laboratorio per testarne resistenza e prestazioni:
  • la piastra è l’elemento strutturale di base, quello che ha il compito di sostenere e unire la scarpa alle altre componentistiche;
  • la crociera è la vera anima del pattino, composta dagli assi o supporti delle ruote e dal blocco completo dello sterzo che ne rappresenta il cuore. La scelta che sta alla base della regolazione della rigidità degli sterzi è fondamentale e determina la sensibilità di pressione dei fili;
  • gli ammortizzatori o gommini, fanno parte del blocco dello sterzo, ma si meritano una considerazione a parte: materiale di consumo da controllare con molta attenzione e frequenza, vanno scelti in base al peso e alla specialità da eseguire;
  • freni o tamponi, alloggiati nella parte frontale del telaio per pattini da Libero e Danza, sono selezionati principalmente in base al coefficiente di grip espresso e anche loro rientrano tra il materiale di consumo da controllare periodicamente.
 
 
Come ampiamente sottolineato all’inizio, le combinazioni e le scelte da prendere sono davvero tante e modificano in maniera sostanziale quello che è l’assetto e la performance di un atleta in gara; affidatevi sempre all’allenatore e ai tecnici qualificati di Pattinomania, prima di prendere decisioni affrettate che in futuro potrebbero ripercuotersi in maniera negativa.