HAI SELEZIONATO:

CATEGORIE

Carrello
Nessun articolo nel Carrello

Hai 0 articoli

Totale: € 0,00

Vai al Carrello

RICERCA ARTICOLI

I gommini per pattini a rotelle sono i tuoi ammortizzatori naturali

 
 
Quando si parla di Pattinaggio Artistico a rotelle, di materiale di consumo e di attrezzatura fondamentale per poter praticare questo Sport al massimo e vivere un’esperienza completa e soddisfacente, vengono sempre nominati gli stessi oggetti, ci avete fatto caso? Scarpe, ruote, piastre, a volte (raramente a dir la verità) i cuscinetti a sfera, ma non si presta mai la dovuta attenzione ad un piccolissimo particolare che può rivelarsi fatale all’interno di una strategia di gara o dell’impostazione di una stagione: i gommini per pattini a rotelle di Pattinomania.
 
 
Cosa saranno mai questi strani oggetti che nessuno nomina e che invece, molto semplicemente, portano l’atleta ad avere pieno controllo dei movimenti e grande stabilità in pista? Perché quando si acquistano dei pattini per allenamenti, gare importanti oppure per semplici esibizioni, le domande che vengono rivolte riguardano sempre e solo il modello di scarpa o di piastra da fissare, le eventuali ruote che si preferisce montare e la scorrevolezza dei cuscinetti, ma difficilmente si chiede quale tipologia di sospensioni per pattini a rotelle si preferisce inserire?
 
 
Semplice, perché questi nostri piccoli amici sono già presenti di default nella struttura delle piastre di serie, montati all’interno delle loro sedi e posizionati lì dall’azienda di fabbricazione per poter vendere un prodotto completo in ogni sua parte, ma c’è un problema: gli atleti non sono tutti uguali, non hanno lo stesso peso e soprattutto, non gareggiano nelle stesse specialità o comunque, rimanendo sempre all’interno del Pattinaggio Artistico, non si allenano per diventare campioni della stessa categoria.
 
 
Altro aspetto fondamentale, ogni atleta, che sia alle prime armi oppure già esperto, è caratterizzato da una propria fisicità, da pregi e difetti che si sviluppano durante le ore di duro lavoro trascorse in pista e la sensibilità e le movenze di un atleta che pattina da 10 anni, non saranno le stesse di un bambino che si affaccia in questo momento al mondo delle otto ruote; tutti questi aspetti fondamentali, queste peculiarità personali, si riversano sulle scelte da fare in fase di acquisto e si dovrebbero prendere in forte considerazione per la scelta dei gommini per pattini a rotelle da utilizzare.
 
 
Per fare un esempio calzante e vicino alle esperienze dirette di ognuno di noi, prendete un’auto: montereste gli stessi ammortizzatori su una macchina da rally e su un’utilitaria utilizzata da una coppia di anziani per andare a fare la spesa al supermercato che dista appena 2 km dalla loro casa? Secondo voi, l’azienda Ferrari, rinomata in tutto il mondo non solo per le auto da F1, ma anche per le super sportive da strada, monterebbe gli stessi ammortizzatori che utilizza la Fiat (per rimanere in campo italiano) sulle proprie vetture? Penso proprio di no e questa è la stessa differenza che passa tra le varie tipologie di sospensioni per pattini a rotelle.
 
 
I gommini di Pattinomania rappresentano proprio gli ammortizzatori naturali di ogni atleta di Pattinaggio Artistico, quel componente extra e insospettabile che fa la differenza tra una prestazione ottima sotto tutti i punti di vista, da applausi e da incorniciare ed una performance pessima, costellata di errori e cadute; a volte non si riesce a capirne il motivo, ci si prepara duramente, si arriva carichi e grintosi in pista,ma qualcosa non va, i piedi non rispondono come dovrebbero, non si riesce ad avere un controllo ottimale come in allenamento. Mai pensato di controllare i gommini e di tararli in base alle tue esigenze?
 
 

Gommini per pattini a rotelle in gomma o elastomero: quali scegliere?

 
 
Esistono due classi principali di gommini per pattini a rotelle: quelli realizzati in gomma naturale, più morbidi e malleabili, perfetti per la specialità degli Obbligatori, dove la precisione è essenziale e la particolare struttura permette grande manovrabilità; quelli creati attraverso un processo chimico, in elastomero, più resistenti alle sollecitazioni e alla pressione del piede e quindi adatti alle specialità di Danza e Libero, dove il pattinatore ha bisogno di premere con più forza sul pattino e mantenere il filo anche dopo atterrando dopo aver eseguito un salto complicato.
 
 
Per ognuna delle due tipologie di gommino, esistono varianti interne importanti, che si differenziano per durezza e resistenza specifica, i quali, nel caso delle sospensioni per pattini a rotelle prodotti in elastomero, servono per creare il mix perfetto per poter affrontare al meglio ogni tipo di competizione, regolando perfettamente le varie densità, in base alle esigenze personali e professionali date dall’esperienza dell’atleta che scende in pista e dalle difficoltà del disco di gara proposto.

 
Per poter avere un quadro più ampio e preciso possibile, soprattutto chi alle prime armi non ha ben presente le varie differenze o non può ancora essere in grado di capire quale possa essere la soluzione migliore, si consiglia di seguire questa tabella specifica per quanto riguarda i gommini in elastomero e questo riferimento importante per quanto riguarda quelli in gomma naturale, entrambe redatte dalla casa di produzione e quindi attendibili.
 
 
In questi casi, l’apporto ed i suggerimenti di allenatori esperti e tecnici qualificati, diventa essenziale per poter consigliare al meglio i propri atleti in vista di appuntamenti importanti, soprattutto considerando le combinazioni infinite che si possono creare con i vari gommini ed i risultati completamente diversi che si possono ottenere in pista: gommino troppo duro e l’atleta faticherà a mantenere il filo, gommino troppo tenero e l’uscita dai salti diventerà quasi impossibile da controllare. Qual è la vostra combinazione preferita?
 
 
Gommini per pattini a rotelle di Pattinomania, la formula segreta per una stagione da veri campioni!